Giuseppe Basile: ci lascia il grande maestro del restauro italiano

A Roma, il 30 luglio 2013, ci ha lasciati Giuseppe Basile (71 anni): storico dell’arte e grande restauratore di fama internazionale;
Nato a Castelvetrano nel 1942, si era laureato in Storia dell’ Arte all’Università di Palermo con Cesare Brandi e successivamente aveva frequentato la Scuola di Perfezionamento in Storia dell’Arte all’Università di Roma con Giulio Carlo Argan.
Dal 1976 è diventato, tramite concorso, funzionario come storico dell’arte presso l‘Istituto Centrale del Restauro, dirigendo a partire dal 1987 il servizio per gli interventi sui Beni artistici e storici.  Da lì in poi la sua vita è costellata di incredibili sfide e grandi riconoscimenti internazionali: nella sua carriera ,(che comprendeva anche l’insegnamento di Storia del Restauro delle opere d’arte presso la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte presso l’ Università La Sapienza di Roma), ha diretto alcuni tra i cantieri di restauro più importanti al mondo: come i dipinti murali di Giotto e Cimabue della Basilica di San Francesco in Assisi sfregiata dal terremoto del 1997, o l’ Ultima Cena di Leonardo nella Basilica milanese di Santa Maria delle Grazie; E ancora i dipinti di Giotto nella Cappella degli Scrovegni a Padova o quelli di Giulio Romano a Palazzo Te a Mantova; i dipinti di Caravaggio in San Luigi dei Francesi a Roma, nella Concattedrale di Malta e a Siracusa, per non dimenticare l’Annunciazione di Antonello da Messina. Tutte queste opere sono state affidate alla competenza e alla passione di Giuseppe Basile.

Tra i suoi importanti contributi scientifici anche quello relativo al restauro delle opere d’arte contemporanea (tra gli ultimi interventi, il cavallo in bronzo di Francesco Messina di fronte alla sede romana della Rai). Un campo affascinante e ancora tutto da scrivere che lo vedeva impegnato nella ridefinizione continua di quella teoria che aveva guidato tutta la sua attività e che ora lo poneva di fronte a nuove appassionanti sfide.

Tra le imprese una è mancata: il restauro di L’Aquila. Basile era da poco andato in pensione quando il terribile sisma si è abbattuto sulla città e anche in questa situazione drammatica avrebbe voluto dare il suo prezioso aiuto, a proprie spese, pagandosi da sé l’assicurazione; ma gli fu impedito. Amara la considerazione che fece a commento della penosa vicenda: «…Lì non si vuole restaurare il centro storico, è una volontà politica».

Non dimentichiamo questo grande nome della storia dell’arte italiana.

Giuseppe Basile

Giuseppe Basile

, , , ,

No comments yet.

Lascia un Commento