Il segreto oscuro degli steroidi nei bordelli di Tangail, Bangladesh

Siamo a Tangail, città nella regione centrale del Bangladesh a un paio d’ore di macchina dalla capitale Dhaka, dove alberi in fiore e suggestivi bazar antichi donano una nota apparentemente positiva.

La nota dolente è rappresentata dal bordello della città, in cui 800 donne e ragazze conducono una vita dolorosa e degradante.

Bordello di Tangail

Si tratta di una fitta rete di baracche di latta, una sorta di quartiere dove i vicoli presentano fogne a cielo aperto, mentre i negozi vendono cose normali come sapone, biscotti e lampadine. C’è anche un parrucchiere, ci sono bancarelle di tè e un santuario musulmano. I bambini giocano ad ogni angolo.

Ma il bordello, che è a soli cinque minuti a piedi dal centro della città, è sorvegliato da uomini che trasportano pesanti doghe in legno. Le fogne sono state bloccati da preservativi usati, e alle due del pomeriggio la baraccopoli è già affollata, con i clienti prendono una lunga pausa pranzo.

Stiamo parlando di uno dei 14 bordelli ufficiali del Bangladesh: tutte le donne che lavorano qui devono disporre di documenti legali e dimostrare di avere un’età minima di 18 anni. Purtroppo, la maggior parte di queste ragazze è in realtà molto più giovane.

Prostituta a Tangail

Teoricamente le donne possono camminare liberamente all’esterno del bordello quando lo desiderano, ma in pratica ciò accade raramente. Lavorando qui, anche contro la loro volontà, diventano emarginate e vengono rifiutate dalle loro famiglie, nonchè dall’intera comunità. Il bordello si designa dunque come la prigione di queste donne vittime del mercato della prostituzione.

Dal momento che gli uomini non pagano molto, le donne hanno bisogno di molti clienti ogni giorno e, abitualmente, fanno uso di uno steroide corticosurrenale utilizzato per curare artrosi e allergie chiamato Oradexon.

Questo steroide è utilizzato, in dosi massicce, anche dagli allevatori per gonfiare il bestiame prima di venderlo al mercato e dalle madame e papponi dei bordelli bengalesi per gonfiare il corpo delle prostitute. Viene venduto nei bordelli in blister da dieci pasticche a un prezzo veramente esiguo, quasi quanto quello di una tazza di tè, ed è un metodo veloce ed economico per trasformare il proprio corpo e attirare così più clienti.

Oradexon

Secondo diversi studi, questo farmaco può causare problemi di salute terribili e portare anche alla morte se utilizzato impropriamente.

Da un articolo della BBC News South Asia del 10 maggio 2010 emerge la seguente intervista:

La ragazza si chiama Ranu, ed è così ricercata che, durante l’intervista, tre uomini sono disposti a stare in fila per lei su vecchi sacchetti di cemento. Anche sua madre ha lavorato nel bordello, quindi Ranu, che ora ha 28 anni, è nata e cresciuta in questo ambiente. Dichiara che sta prendendo gli steroidi in modo che il proprio figlio avrà un futuro migliore.

“Nessun rimorso. Ho usato lo steroide per avere il seno più grande e per aumentare di peso. La domanda dei clienti è aumentata”, dice Ranu.

“Non mi preoccupo per i rischi della salute, perché ho un figlio. Prendo Oradexon e ho buoni clienti e ho fatto un affare per il bene del futuro di mio figlio.

“Se muoio a causa di prendere Oradexon non avrò alcun rimorso, perché mio figlio avrà una possibilità”dice.

Ma non tutti nel bordello hanno la libertà di scegliere. Il sistema è controllato da un gruppo di madame che insistono sul fatto che le donne che lavorano per loro debbano prendere le pillole con la scusa che le ragazze minorenni possano diventare più forti, mentre le donne anziane rimangano in forma.

Il 90 per cento sulle 200 mila prostitute dei bordelli bengalesi viene costretto a prendere questo pericoloso veleno per l’organismo, anche sotto percosse, perchè queste donne conoscono bene gli effetti collaterali della droga. Può essere definita tale perché un consumo sconsiderato del farmaco causa seri effetti collaterali, crea dipendenza e, alla lunga, può anche uccidere. Le crisi di astinenza sono terribili: mal di testa, dolori allo stomaco ed eruzioni cutanee. Così, una volta che le ragazze hanno iniziato ad assumere le pillole non smettono più anche perché hanno paura di perdere clienti e così di non poter portare soldi a casa.
Tutto questo spiega perché queste sex workers, soprattutto bambine, siano tutte formose, ma in maniera strana, eccessiva per essere in un paese dove la povertà è così diffusa, in un paese di gente pelle e ossa. L’elisir della loro innaturalezza si chiama Oradexon.

Prostitute Tangail

Una recente indagine, condotta da ActionAid in due diversi bordelli, ha concluso che Oradexon sia estremamente dannoso. Le pillole possono infatti influenzare gli ormoni delle donne, causare la pressione alta, eruzioni cutanee e danni irreversibili al fegato e ai reni. Possono provocare inoltre la predisposizione a contrarre gravi infezioni. ActionAid ha lanciato quindi una campagna per informare le donne dei pericoli della droga. Ma senza l’aiuto del governo, è improbabile che questa campagna possa sortire le conseguenze sperate.

Bibliografia:

Articolo BBC News South Asia: http://www.bbc.co.uk/news/10173115

Pietro Del Re, Bangladesh, tra le bimbe drogate della città-bordello, in La Repubblica (27-02-2013), p.54

Blacka di Danca: alla scoperta del ballerino di Brooklyn

Chi è Blacka di Danca:

Blacka di Danca

Blacka Di Danca, classe ’89, è uno dei ballerini più popolari e innovativi sulla scena Dancehall degli Stati Uniti.

Alla sola età di 22 anni, Blacka si esibisce già in spettacoli teatrali, festival e carnevali attraverso gli Stati Uniti, il Canada e le Hawaii. Ha fatto parte di diversi tour nazionali e internazionali con gli artisti Reggae New Kingston, Collie Buddz e Gappy Ranks. Nel novembre del 2008 ha vinto il titolo di “Dance Hall King” presso il Carnevale annuale della Binghamton University, di fronte a migliaia di spettatori: a partire da questo successo, è stato scritturato in cinque video musicali, tra cui quello di New Kingston In The Streets (2009), girato dal vivo a Kingston, in Giamaica (http://www.youtube.com/watch?v=2ijqHz-c5N0).

Nel luglio del 2010, Blacka ha inoltre debuttato sulla televisione nazionale esibendosi con Mr. Vegas e New Kingston per un pubblico di oltre 3000000 di spettatori. Nel novembre del 2010, Blacka ha iniziato ad insegnare Dancehall al New York City Fashion Institute of Technology (FIT), mentre nel dicembre del 2011, ha iniziato a tenere laboratori di Dancehall a Mosca, in Russia, dove ha fatto ritorno nel febbraio del 2012, per insegnare tra i maggiori ballerini e coreografi provenienti da Haiti, Francia, Giamaica e Brasile.

Le influenze di Blacka derivano dal ballo di Michael Jackson, James Brown, Bogle, Elvis Presley, Usher e Chris Brown.

Si è esibito in pubblico per oltre cinque anni e ha dimostrato di essere una persona coerente in tutti i suoi sforzi per raggiungere i suoi obiettivi. Ha guadagnato molti amici in luoghi quali: Giamaica, Trinidad, Africa, Panama e il Regno Unito. La Dancehall è la sua passione e il suo scopo è quello di diffondere l’arte di questa danza attraverso l’amore, il duro lavoro e la dedizione.

Attualmente Blacka Di Danca ha la sua classe di Dancehall a New York presso i DANY studios.

Ecco uno dei video dove Blakca insegna Dancehall durante il Dancehall International weekend a Mosca, in Russia:

Qui potete trovare il canale youtube con tutti i video di Blacka di Danca: http://www.youtube.com/user/blackadidanca/videos?flow=grid&view=0

Blacka di Danca in Italia: la prima data del tour italiano a Bergamo

Continuano gli appuntamenti Dancehall in Bergamo!

Per la prima volta in Italia  siamo onorati di ospitare questo doppio stage Dancehall con Blacka di Danca.

Decio (Dextyle) e Beatrice (Americanaexotica) vi propongono uno dei migliori: direttamente da Brooklyn!

Dopo i suoi stages a Hollywood e la partecipazione al Dancehall International di Mosca (uno dei più grandi eventi dancehall in Europa),  passerà proprio da Bergamo per un doppio workshop di livello internazionale.

Appuntamento domenica 24 Marzo presso l’Accademia di Capoeira di Bergamo in Via Serassi 6/B.

20€ – Corso singolo
35€ – Stage completo (3 ore di qualità)

Pagamento in contanti o attraverso bonifico.
Per info e prenotazioni: Decio & Beatrice
Info bonifico: Decio Bernardo (FB)

Posti limitati: Full is full!

COSA ASPETTI?!

Flyer Blacka Bergamo

Americana Exotica crew al concerto degli RDX

Per il 15 febbraio 2013, Specialist Desio Movement, ha invitato presso il locale The Flag, a Biassono (MB), il duo RDX direttamente dalla Giamaica.

Chi sono gli RDX?

Dal  momento in cui il talentuoso duo dancehall RDX è esploso sulla scena musicale nel 2007 gli energetici fratelli musicali sono cresciuti fino a diventare uno dei volti più riconoscibili nel panorama Dancehall. Il singer DelomarX (Andre Bedward) e deejay Renigade (Carlton Williams) sono amici d’infanzia che hanno unito le loro forze musicali per diventare appunto gli RDX. Ricordiamo successi di canzoni come Bend Over, Daggering, Dancers Anthem , Everybody Dance, Dance,  che hanno entusiasmato il pubblico di tutto il mondo.

In soli tre anni gli RDX sono divenuti tra gli ambasciatori più positivi per la cultura popolare Dancehall in Giamaica e all’estero.

RDX

Americana Exotica crew ha fatto un omaggio al gruppo danzando prima dell’inizio del concerto le dancing tunes “Dancers Anthem” e “Movements”!

RDX BIASSONO 4 RDX BIASSONORDX BIASSONO 2 RDX BIASSONO 3

Americana Exotica crew

We ah dance! Workshop di Dancehall presso il Teatresco di Bergamo

Riparte il progetto Bergamo Reggae University che mette a contatto gli appassionati di musica e cultura jamaicana con gli esperti del genere mediante workshop gratuiti aperti a tutti. Questa è la volta dello scatenato ballo Dancehall, filone fondamentale della cultura musicale jamaicana, con la principale esponente orobica Beatrice Secchi e la sua crew.
Sabato 16 febbraio si comincerà al pomeriggio, dalle 17:30 fino alle 19.30, con un workshop gratuito di danza: si tratterà di alcuni cenni storici e dei principali passi; tutto questo presso il Teatresco (teatro del Polaresco), in Via del Polaresco 15 a Longuelo (Bg). La sera dalle 22:00 si continuerà con la serata Dancehall a cura di I-trees e Panda Sound.

Vi aspettiamo numerosi!

Per saperne di più sull’associazione di Bergamo Reggae e sugli eventi: http://www.bergamoreggae.org/bgr/

We ah dance

One Billion Rising Bergamo 2013: anche la nostra città aderisce!

Giovedì 14 Febbraio, donne e uomini di tutto il mondo attraverso flash mob, eventi teatrali, appelli e soprattutto danza, aderiranno a ONE BILLION RISING, campagna internazionale contro la violenza sulle donne.

Un miliardo di donne violate ogni giorno. Un miliardo di persone che diranno basta.

Anche Bergamo aderisce a questo appello.

Presso lo Spazio Giovani Edoné, in Via Agostino Gemelli (Bg), circa 300 persone saranno chiamate a partecipare attivamente all’iniziativa puntando il dito verso l’alto e a far volare lanterne luminose in direzione del cielo.

Questo emozionante momento verrà ripreso e sarà la scena finale di un video di sensibilizzazione che sarà successivamente pubblicato sulla pagina web di ONE BILLION RISING:

http://www.onebillionrising.org/

 

Sul sito saranno e sono già ora visibili tutti i video di persone, donne e uomini, che dal Congo all’India, passando per la California e la Finlandia, hanno deciso di puntare il dito e rifiutarsi di distogliere lo sguardo da questo grave problema.

Prima e dopo le riprese alcune/i djs della nostra città accompagneranno la serata:

● Laura Panda from Panda Sound
● Vale_Tns
● Dj Prepio from IBWT
● Edo from Durty Geeks

La violenza sulle donne non può essere un dato di fatto.
STRIKE
DANCE
RISE!

Flyer One Billion Rising Bergamo